Le nostre e le vostre ricette.


Se cucini nel coccio ami la tradizione. I sapori e gli odori di un tempo. Se prepari le pietanze nel coccio torni, con la mente, nella casa delle nonna, a quando tutto sapeva di buono.



Il pane nel coccio

Ingredienti:

100g semola di grano duro

400g farina 0

300ml acqua

15g lievito di birra

10g sale

Mettiamo l'acqua nella ciotola insieme al lievito. Lavorare fino al completo scioglimento del lievito. Aggiungere poco alla volta le due farine, il sale e impastiamo fino ad ottenere un panetto uniforme e sodo. Facciamo lievitare 4/5 ore. Riscaldiamo la pentola del pane nel forno a 150 gradi. Rovesciare il panetto nella pentola e cuocere a 180 gradi per 50 min.

Profumo di pane fatto in casa con la pentola del pane 

La Gabbianella





Fagioli al coccio

Ingredienti:

500 g di fagioli secchi

1 foglia di alloro

1 spicchio di aglio


Riempire di acqua il filtro della legumiera fino alla scanalatura.

Mettere i fagioli direttamente nella legumiera La Gabbianella, coprirli con acqua fredda e portare a bollore a fiamma bassa.(ricordiamoci di usare lo spargi fiamma)

Durante la prima fase di cottura schiumare e se necessario aggiungere acqua dal filtro in dotazione.

Cuocere per almeno 2 ore mescolando di tanto in tanto.

Buon appetito con i fagioli al coccio La Gabbianella


CUOCI PATATE





Patate antiche  cotte nel cuoci patate La Gabbianella

Ingredienti per 4 persone: 6 patate; sale; rosmarino. 

Per la salsa: 250gr di yogurt greco; 1 spicchio d'aglio; 1 cucchiaino di sale; 1 pizzico di zucchero; 20gr di erba cipollina; 20gr di prezzemolo; 1 pizzico di pepe bianco.

Lavare le patate e metterle intere dentro la patatiera, in modo che siano ben adagiate sul fondo. La cottura sarà ultimata quando entrerà la forchetta nella polpa. Togliere le patate, tagliare a metà e condire con olio, rosmarino e un poco di sale, sembreranno come cotte sotto la cenere.

Abbinate alle patate salse fresche e aromatiche come la salsa allo yogurt: sminuzzare gli ingredienti e versare tutto in una ciotola. Per renderla omogenea usare il frullatore a immersione. Mettere in frigo per 30 minuti prima di usare. Variare le erbe aromatiche secondo preferenza.  

Buon appetito con le patate antiche La Gabbianella




PIGNATTA



POLIPETTI AL VINO BIANCO

 COTTI NELLA PIGNATTA LA GABBIANELLA (non dimentichiamo lo spargi fiamma)


Per 2 persone:
  • Polpo: 400 Grammi Polpetti Piccoli Puliti
  • Pomodori : 150 Grammi Maturi
  • Vino Bianco : 1 Bicchiere
  • Evo: 1 Cucchiaio
  • Origano: una Presa

Lavate e pulite i polipetti, poi fate scaldare l'olio e l'aglio nella pignatta incoccio, poi aggiungete il pomodoro affettato. Unite una presa di origano e mescolate bene. Aggiungete i polpetti e bagnate con il vino. Coprite e fate cuocere. E' importante non aprire più il coperchio fino a che il piatto non sarà in tavola per non disperdere i profumi! potete accompagnarlo con fette di pane abbrustolite.


E buon appetito....che profumo!!!




Tortiera




Crostata con ricotta e gocce di cioccolato


Tortiera tonda La Gabbianella

Pasta frolla (dose per due crostate)

500gr farina

250gr burro morbido

200gr zucchero a velo

5 tuorli

1 pizzico di sale

Ripieno:
600gr ricotta ben scolata
90 gr zucchero
2 uova
buccia di arancia
cannella (1/2 cucchiaino)
30gr gocce di cioccolato
Ho steso la frolla, ho messo il ripieno ben lavorato con le fruste, le gocce le ho aggiunte dopo, ho livellato bene e fatto la classica copertura. Ho messo in forno, per circa 50 minuti, più o meno a 160/170 gradi 

Buonissima !!!








Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.